ISTIGARE UN SERVOMUTO A RIBELLARSI E DIVENTARE UN OMETTO

 
 

Sono molte le cose che non vanno al giorno d’oggi. Ambiente, lavoro, giustizia sociale. I diritti individuali sono spesso sacrificati. L’eguaglianza è un lontano ricordo. Eppure ci sono persone che tacciono e chinano la testa. Il silenzio è complice. E’ un silenzio assenso, un odioso gesto di ignavia. E allora stimoliamo i servimuti a reagire, a non restare lì inermi e inconcludenti. Ma soprattutto a non stare zitti di fronte alle sopraffazioni. Spingiamo quindi i servimuti a ribellarsi, a protestare e a diventare finalmente dei veri e propri ometti.

 

AVERE I SOGNI NEL LIBRO NEL CASSETTO