Il gospel funk di Roebuck "Pops" Staples fuori dagli Staple Singers

Il gospel funk di Roebuck "Pops" Staples fuori dagli Staple Singers

Roebuck “Pops” Staples non è solo il chitarrista, il cantante e il patriarca del più importante gruppo gospel del dopoguerra, gli Staple SIngers, ma anche l’amico e il compagno di strada dei padri del blues del delta, Robert Johnson, Charley Patton e Son House. Nel classico itinerario dal profondo sud al nord urbano, lascia Drew per spostarsi in Illinois: in un primo tempo debutta in Mississippi nei Golden Trumpets e successivamente si unisce ai Trumpet Jubilees a Chicago, per poi dare vita, nel 1948, alla sua band vera e propria insieme alle figlie Mavis e Cleotha, al figlio Pervis e in un secondo tempo all’altra figlia, Yvonne. Con il gruppo di famiglia, ottiene la giusta consacrazione e realizza una serie di album memorabili di gospel, con progressive incursioni nel soul e nel funk. La sua chitarra con effetto tremolo passa presto alla storia e influenza lo stile di Sandy Bull e Bruce Langhorne, Ry Cooder e Robbie Robertson. Anche Bob Dylan e i Rolling Stones restano fortemente colpiti dallo stile di Roebuck “Pops” Staples e l’ascendente esercitato dalla produzione degli Staple Singers sui grandi capolavori degli anni ‘60 inserisce il musicista nel pantheon maggiore accanto a Steve Cropper, il chitarrista delle più importanti incisioni soul di sempre.

Proprio in compagnia di Cropper, Staples dà alle stampe nel 1969 una collaborazione a tre con il bluesman Albert King. Jammed Together si inserisce nel contesto dell’epoca: da una parte pesano le collaborazioni ai vertici tra i giganti del blues elettrico e del primo rock’n’roll, dall’altra gli sconfinamenti del blues verso l’hard rock dei giovani guitar hero. Le session di gruppo di Bo Diddley, Muddy Waters e Little Walter in Super Blues e Bo Diddley, Muddy Waters e Howlin’ Wolf in The Super Blues Band e le roboanti innovazioni apportate da Cream e Jimi Hendrix Experience hanno egualmente stimolato i tre chitarristi. Jammed Together si divide tra la propensione alla jam e e il ripiegamento sulla forma canzone, rappresentando la risposta black a Super Session di Mike Bloomfield, Al Kooper e Stephen Stills. Nonostante si alternino al canto in un brano a testa, sul piano chitarristico King primeggia su Cropper in esuberanza solistica ma sovrasta letteralmente la compostezza impressionista di Staples. Molto più essenziale ed efficace risulta il 45 giri del 1970 del solo Pops: “Black Boy/Tryin' Time”. Se il lato B è un canonico blues lento, il lato A incarna la quintessenza dell’originalissimo gospel funk al quale gli Staple SIngers sono approdati in quel periodo.

Jammed Together esce nel 1969 a nome di Steve Cropper, Albert King e Pops Staples. Il solo Roebuck “Pops” Staples pubblica il 45 giri “Black Boy/Tryin' Time” a nome Pop Staples nel 1970.

Bob Dylan guarda il fiume scorrere e preannuncia il capolavoro futuro

Bob Dylan guarda il fiume scorrere e preannuncia il capolavoro futuro

Goatman: l'Uomo-Capra si aggira nei paraggi del pollaio di Link Wray

Goatman: l'Uomo-Capra si aggira nei paraggi del pollaio di Link Wray