Guitar Loops: l'esordio da solista di Jason "Spaceman" Pierce, tra minimalismo americano e gamelan indonesiano

Guitar Loops: l'esordio da solista di Jason "Spaceman" Pierce, tra minimalismo americano e gamelan indonesiano

La produzione degli Spacemen 3 e degli Spiritualized sembra percorsa dalla classica contrapposizione tra amore e morte e riesce, come poche altre discografie, ad entrare in sintonia profonda con gli ascoltatori. Nella musica di Jason "Spaceman" Pierce e Peter "Sonic Boom" Kember si percepisce distintamente la testimonianza umana e sincera, attraversata allo stesso tempo dalla vocazione a creare e dall'inclinazione a distruggere e ad autodistruggersi. La spiccata qualità compositiva dei due sodali, eleva, negli episodi migliori, il portato di verità del materiale allo status di opera d'arte, raggiungendo il connubio perfetto tra bellezza estetica e onestà espressiva. Le stesse vite di Pierce e Kember sembrano appartenere alla mitologia greca. Nati lo stesso giorno dello stesso anno nella medesima cittadina, sono prima gemelli d'elezione e poi nemesi reciproca. Dopo aver fondato gli Spacemen 3, generato una rara alchimia creativa e dato alle stampe alcuni tra i più bei dischi della neopsichedelia inglese degli anni '80 e dell'intera storia del rock, litigano e sciolgono la band senza riappacificarsi e riunirsi mai più. Peter e Jason continuano però a lanciarsi strali a distanza in una scellerata guerra fratricida senza fine. 

Chiusa l'attività degli Spaceman 3Sonic Boom raccoglie con gli Spectrum l'eredità più radicale e sperimentale mentre J. Spaceman porta avanti con gli Spiritualized la predisposizione pop a toccare le corde più intime. Ma anche nella nuova band i topos della tragedia antica tornano a bussare alla porta di Pierce: il suo amico Richard Ashcroft gli ruba la fidanzata, Kate Radley, tastierista degli Spiritualized, e rischia di mandare in frantumi la nuova formazione oltre che la vita personale del leader. Pierce accusa il colpo con pacatezza apparente e realizza un disco unico e meraviglioso come Ladies and Gentlemen We Are Floating in Space, canto del cigno della storia d'amore. La Radley dopo la pubblicazione abbandona la band e si ritira dal mondo musicale e Pierce continua il suo percorso con gli Spiritualized. In un periodo di interruzione dell'attività, registra il suo esordio da solista Guitar Loops, pochi giorni prima di essere ricoverato per una grave forma di polmonite. La malattia debilita il fisico del musicista e causa come complicazione due arresti cardiaci ma Pierce, dimagrito e indebolito a causa della patologia, supera le morti apparenti, torna in vita, come un essere leggendario e pubblica l'esperimento.  

L'unica traccia dell'album è incisa all'Amazing Grace Studio di Londra dal solo Pierce, in una sola esecuzione strumentale e ritmica, con una chitarra Fender Jaguar e un amplificatore Fender Superchamp. Guitar Loops, registrato nel 2005, viene pubblicato l'anno successivo in un'edizione limitata di 500 copie dall'eticetta Treader di John Coxon e Ashley Wales con un uccellino dorato in copertina. Il disco, che avrebbe potuto rappresentare il testamento spirituale del musicista, è una specie di versione rarefatta e melodica di Metal Machine Music di Lou Reed o meglio una reinterpretazione di Guitar Solos di Fred Frith con l'approccio di No Pussyfooting di Brian Eno e Robert Fripp. Il minimalismo dronico e ripetitivo del Theatre of Eternal Music/Dream Syndicate di La Monte Young e Tony Conrad si incontra con il percussionismo esotico del gamelan indonesiano, in una coerente miscela di noise e free impro su una trama al contempo etnica e avanguardista. Distante dal jazz di Sonny Sharrock e Derek Bailey, meno rumoroso di Rhys Chatham e Glenn Branca, Pierce si allontana dalla sua precedente produzione con Spacemen 3 e Spiritualized, per spostarsi nell'ambito di ricerca frequentato, in altra maniera, da Sonic Boom

 

 

 

 

Jason "Spaceman" Pierce incide Guitar Loops in un'unica improvvisazione nel 2005 e pubblica il disco nel 2006

 

SpaceShipp: la collaborazione ambient e drone di Jason Spaceman Pierce e Matthew Shipp

SpaceShipp: la collaborazione ambient e drone di Jason Spaceman Pierce e Matthew Shipp

La pianificazione originale di Red Rose Speedway di Paul McCartney come album doppio e il suo ridimensionamento

La pianificazione originale di Red Rose Speedway di Paul McCartney come album doppio e il suo ridimensionamento