Félicette: la prima e unica gatta nello spazio

Félicette: la prima e unica gatta nello spazio

Per rivaleggiare con i programmi aerospaziali avviati da U.S.A. e U.R.S.S., il Presidente della Repubblica francese Charles De Gaulle decide di creare nel 1959 il C.R.S., Comité des recherches spatiales, e nel 1961 il C.N.E.S., il Centre national d'études spatiales. In quegli anni, a parte i primi tentativi di missioni con equipaggio umano, i russi mandano in orbita cani come Laika, gli americani scimmie come Ham e i francesi optano per i gatti. Inizialmente, in verità, si effettuano tre lanci di successo con topi a bordo, tra i quali il primo e più importante è quello del 22 Febbraio 1961, con il ratto Hector sul razzo Véronique AGI 24. Nel corso del 1963, presso il Centre d'enseignement et de recherches de médecine aéronautique di Parigi, sotto la supervisione del medico dell’esercito Robert Grandpierre, coadiuvato dal dottore Gérard Chatelier e dal tecnico Bernard Cailler, vengono preparati quattordici felini tra i quali se ne selezionano sei. I test consistono principalmente nel sottoporre i felini alle centrifughe per simulare la condizione dell’animale nel missile.

La scelta cade infine sull’esemplare C 341, la gatta Félicette, chiamata così in segno benaugurale e in onore del personaggio di animazione Felix the Cat. Il 18 Ottobre del 1963, a bordo del razzo Véronique AGI 47, Félicette, con elettrodi impiantati in testa, viene spedita nello spazio dal Centre interarmées d'essais d'engins spéciaux, la base di Hammaguir nel Sahara algerino. La micia, compiuto un viaggio suborbitale, raggiunta la quota di 157 km e una velocità di sei volte superiore a quella del suono, torna a terra sana e salva in quindici minuti ma qualche mese dopo, ultimati i test sull’animale, viene soppressa. Il 24 Ottobre viene effettuato un secondo decollo con un altro gatto sul razzo Véronique AGI 50, ma la missione fallisce e l'animale muore nell’abitacolo. Dopo altri lanci, senza equipaggio felino, nel 1967 il programma aerospaziale francese si arresta. Félicette resta quindi l’unico gatto della storia a essere sopravvissuto ad un viaggio nello spazio e nel corso dei decenni la micia è stata omaggiata con articoli, francobolli e statue a lei dedicati.

In the Pipers Magical Kingdom dei Flaming Star: il tributo di un membro del fan club di Syd Barrett al suo mito

In the Pipers Magical Kingdom dei Flaming Star: il tributo di un membro del fan club di Syd Barrett al suo mito

Nesta Kerin Crain: un viaggio spirituale verso l'estremo oriente a colpi di gong

Nesta Kerin Crain: un viaggio spirituale verso l'estremo oriente a colpi di gong