Brian Jones a Ceylon: in fuga da Londra per conoscere una musica antica

Brian Jones a Ceylon: in fuga da Londra per conoscere una musica antica

Dall’incisione di “Paint It Black” con il sitar alla produzione rimasta inedita delle Bombay Sisters, Brian Jones dimostra un certo interesse per la musica indiana. Ma il chitarrista dei Rolling Stones rimane maggiormente intrigato da una cultura particolare del subcontinente asiatico, lontana da stilemi e stereotipi. Jones si reca con certezza sull’isola di Ceylon, il futuro stato dello Sri Lanka, in due occasioni, tra fine 1967 e inizio 1968 con Linda Keith e tra fine 1968 e inizio 1969 con Suki Poitier. Nel primo caso trascorre del tempo con l’amico Stash Klossowski de Rola, titolare di un 45 giri "Peace/Chimes of Freedom" e nel secondo conosce lo scrittore Arthur C. Clarke, autore del libro 2001: A Space Odissey. Una probabile terza visita nella seconda metà del 1968 e una possibile jam di Jones con la band locale Savages non risultano confermate. I viaggi sono organizzati grazie all’aiuto dell’impresario Emilio Scala e del regista Mike Wilson e sul posto il musicista si muove tra Colombo e Kandy, tra la costa occidentale e il centro dell’isola. Gli accompagnamenti musicali ai rituali religiosi di Kandy presentano analogie con i componimenti tradizionali dei cerimoniali sacri di Joujouka e nella zona interna di Ceyolon come sulla catena montuosa del Marocco, le percussioni e i flauti sono accostati a un oboe rudimentale, in questo caso chiamato horanava. Infine la parata in onore della reliquia del dente di Buddha e il festeggiamento in tributo a Bou Jeloud avvengono entrambi d’estate tra luglio e agosto e rappresentano il momento più importante dell’anno per le rispettive comunità. Nonostante il futuro stato dello Sri Lanka, abbia accolto, nel corso dei secoli, un buon numero di schiavi africani a seguito della colonizzazione portoghese, non si conosco remote radici comuni tra le due tradizioni musicali. L’interesse di Jones per l’isola indiana, nei suoi ultimi due anni di vita, può forse risiedere tuttavia negli evidenti tratti similari tra i repertori di Joujouka e Kandy.

Ti-Roro e Ti-Marcel suonano la percussioni voodoo di Haiti

Ti-Roro e Ti-Marcel suonano la percussioni voodoo di Haiti

Steam Railroading Under Thundering Skies: Brad Miller registra i treni sotto il temporale

Steam Railroading Under Thundering Skies: Brad Miller registra i treni sotto il temporale