Le falangi in meno di Tony Iommi

Le falangi in meno di Tony Iommi

Tony Iommi, l’ultimo giorno di lavoro in fabbrica, prima di dedicarsi esclusivamente alla musica, perde le falangi del dito medio e dell’anulare della mano destra. Cade quindi in depressione. Ma un giorno apprende la storia di Django Reinhardt, il chitarrista jazz che nonostante la menomazione ad una mano aveva inventato un genere. Allora si costruisce in casa le protesi alle due dita fondendo la plastica di due tappi del detersivo Fairy. Per rendere le corde più morbide e più facile il tocco con le protesi, Tony accorda le sue chitarre prima un semitono sotto e poi un tono e mezzo sotto. Inventa lo stoner, il doom, il metal tutto. Peccato abbia avuto discepoli. Sarebbe potuto finire tutto qui.

I tre sax di Roland Kirk

I tre sax di Roland Kirk

Cynthia Plaster Caster: sono cazzi

Cynthia Plaster Caster: sono cazzi